PALI

English | Foto | Rassegna Stampa


di > spiro scimone
con > francesco sframeli > spiro scimone gianluca cesale > salvatore arena
regia > francesco sframeli
scena e costumi > lino fiorito
disegno luci > beatrice ficalbi
regista assistente > roberto bonaventura
foto di scena > gianni fiorito
direttore tecnico > santo pinizzotto
amministrazione > giovanni scimone
produzione > compagnia scimone sframeli >
espace malraux, scène nationale de chambéry
et de la savoie carta bianca projet alcotra
in collaborazione > asti teatro 31

premio ubu 2009 “nuovo testo italiano”

In fuga da una società sempre più emarginata, quattro personaggi – La Bruciata, Senzamani, Il Nero e L’Altro – raccontano il vuoto, il disagio, le continue ingiustizie del nostro tempo…del nostro cattivo tempo. Urlano il malessere e lo scontento, raccontandoci i loro sogni infranti in un impasto linguistico di sorprendente maturità. Per salvarsi da un mondo saturo di egoismo, intolleranza e indifferenza, questi stiliti dell’oggi cercano rifugio sui Pali, per continuare a vedere ciò che tanti occhi fingono di non vedere più. Corpi lingua, corpi vivi di linguaggio, ritrovano così il piacere e il gusto di sentirsi liberi ritagliandosi un loro luogo ideale, intriso di atmosfere irreali e paradossali. Con l’occhio sospeso tra il circo e l’apologo metafisico, scrutano, denunciano, senza alcuna fede in un cambiamento: non resta loro che prendere distanze e precauzioni, mentre dall’alto di un quadro scenico coloratissimo lo snodarsi del racconto coinvolge spettatori plaudenti e divertiti.